cultura
L'Alzheimer raccontato senza retorica. Haber e Lucrezia Lante della Rovere in scena con "Il Padre": oggi e domani secondo appuntamento della stagione di prosa del Teatro dell'Aquila

Dopo il soldout di sabato scorso del “Così fan tutte” di Mozart, torna ad aprirsi il sipario sulla stagione di prosa del Teatro dell'Aquila di Fermo: questa sera e domani, infatti, Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere, diretti da Piero Maccarinelli, saranno in scena con “Il Padre”, una pièce di Florian Zeller capace di raccontare con il sorriso, l'ironia e l'intelligenza un tema delicato come l'Alzheimer.  

L'Alzheimer raccontato senza retorica. Haber e Lucrezia Lante della Rovere in scena con

Si tratta del secondo appuntamento della stagione di prosa al Teatro dell'Aquila, una stagione iniziata con il boom di abbonamenti (670, massimo storico nei 21 anni dalla riapertura) e inaugurata a fine ottobre dal one man show di Arturo Brachetti.

“Il padre è un testo esemplare della nuova drammaturgia europea – spiega il regista Maccarinelli - perché riesce e parlare dell'Alzheimer e dei problemi che investono le famiglie dei malati senza pietismo, senza retorica, facendo sorridere e anche spostando l'asse: è il pubblico che all'inizio diventa il vero malato d'Alzheimer, perché nelle prime battute non capisce ma poi si lascia conquistare emotivamente dal problema. Quello di Zeller è uno stile molto asciutto, adatto per raccontare una tragedia contemporanea".

 

Certo, non è facile portare nei teatri una pièce su un tema del genere. Lo stesso Maccarinelli ricorda come alcune delle produzioni a cui lo aveva inizialmente proposto avessero storto il naso e come il primo anno lo spettacolo abbia incontrato delle difficoltà. Ma col tempo il pubblico ha imparato ad apprezzarlo, tant'è vero che da Fermo parte la terza stagione di repliche che si protrarrà fino ad aprile e già è molto probabile che ve ne sarà anche una quarta nel 2019-2020.

Il merito di questo successo, sottolinea Maccarinelli, va a una produzione, la Goldenart, che ha creduto nel progetto e a un cast azzeccato, a cominciare da quell'Alessandro Haber che intepreta il personaggio del padre malato di Alzheimer e che il regista definisce come un “attore di grande valore e di altrettanta umanità”. “Come ogni volta ho cercato di capire il personaggio, di trovare nella mia fantasia e nella mia sensibilità il modo di possederlo e di prenderlo – spiega l'attore -. La più grande soddisfazione nel portare in scena questa pièce è trovare la gente che mi aspetta dopo lo spettacolo per congratularsi per l'aderenza del mio personaggio alle situazioni analoghe che hanno vissuto nel loro quotidiano”.

 

Ad indossare i panni della figlia di Haber c'è Lucrezia Lante della Rovere, donna divisa tra il grande amore per il padre e la vita sentimentale con il suo nuovo compagno: “Sono molto contenta di questo spettacolo – commenta -. Il tema inizialmente può spaventare perché è molto doloroso e ovviamente il dolore è una parte importante di questo testo, ma con episodi che ahimé fanno anche sorridere con delicatezza. Il mio personaggio è quello della figlia, forse la parte consapevolmente più addolorata dovendosi occupare del proprio padre che la malattia fa diventare invece una sorta di figlio”.

 

Del cast fanno parte anche Paolo Giovannucci, che interpreta il ruolo del nuovo compagno della Lante della Rovere, Daniela Scarlatti e Riccardo Floris nei panni di due infermieri che “appaiono e scompaiono” durante lo spettacolo accompagnando i momenti di maggiore sofferenza del malato, e Ilaria Genatiempo, la nuova badante di Haber con cui quest'ultimo stabilisce un buon rapporto e che gli ricorda un'altra figlia, morta in un incidente stradale senza che nessuno abbia trovato il modo di dirglielo.  

 

Lo spettacolo, come si accennava in apertura, sarà in scena stasera e domani al Teatro dell'Aquila con inizio previsto alle 21.

Letture:586
Data pubblicazione : 28/11/2018 13:36
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications