cultura
Il Conservatorio Pergolesi, Fermo e Montegiorgio insieme per ricordare Domenico Alaleona. Venerdì e sabato il convegno nazionale sul musicista della "Generazione dell'Ottanta"

Il convegno nazionale di studi e i concerti per ricordare il 90° anniversario dalla morte di Domenico Alaleona, il musicista marchigiano della “Generazione dell’Ottanta,” organizzati dal Conservatorio Pergolesi di Fermo, dal Comune capoluogo e dall’Amministrazione del comune della Media Valle Dell’Aso, si terranno tra domani e sabato, tra Fermo e Montegiorgio. La conferenza stampa di questa mattina è stata anche l’occasione per presentare il Concerto di Santa Cecilia che si terrà domenica 2 dicembre al Teatro dell'Aquila di Fermo.

Il Conservatorio Pergolesi, Fermo e Montegiorgio insieme per ricordare Domenico Alaleona. Venerdì e sabato il convegno nazionale sul musicista della

Carlo Verducci, presidente del Conservatorio, ha espressa la soddisfazione dell’Ente che rappresenta per “entrambe le iniziative che si terranno tra il 30 novembre e il 2 dicembre, in parte a Montegiorgio e in parte a Fermo. Si inizia il 30 novembre con il progetto dedicato a Domenico Alaleona, un personaggio di alta cultura musicale, e si terminerà il 2 dicembre con il Concerto di Santa Cecilia a Fermo. Ringrazio il Professor Peretti e il Comune di Montegiorgio che hanno sostenuto sin dall’inizio il lavoro, che va ad elevare un personaggio di indubbia importanza nazionale.”

“Un progetto – ha proseguito Verducci -, che parte da un’attività didattica quotidiana, cresce attraverso la ricerca e si conclude con una produzione. Un lavoro che si concretizza attraverso un convegno nazionale che si terrà venerdì pomeriggio a Montegiorgio e sabato mattina all’Auditorium Billè di Fermo.”

Verducci ha infine ringraziato Mario Liberati, memoria storica, montegiorgese DOC, che ha fortemente lavorato a questo progetto, e la famiglia Alaleona, soprattutto la moglie dell’ultimo nipote di Domenico, Fabrizio, venuto a mancare nel 2015. Anna Maria Ruggeri Alaleona infatti, contattata dal Prof. Peretti, ha deciso di donare al Conservatorio Pergolesi le opere musicali, i manoscritti, le pubblicazioni di interesse musicologico e le riviste storiche. “Materiale di grandissima rilevanza – ha osservato Verducci –. In occasione della donazione il Conservatorio intitolerà ad Alaleona la Biblioteca.”

 

Nicola Verzinadirettore del Conservatorio, ha ricordato la “figura di un compositore, di cui la storiografia musicale non è stata trattata in maniera adeguata. Non è stata studiata molto la sua opera all’interno delle problematiche di quel periodo, che si qualificano come il rinnovamento della musica italiana. Alaleona si iscrive a pieno titolo in questo rinnovamento, come compositore, come teorico, come attivista musicale, come didatta. Per queste ragioni è importante organizzare un convegno, affinché venga posta l’attenzione all’opera del compositore e venga attuata una rivalutazione della sua figura. Il Conservatorio, con la donazione e l’acquisizione dei materiali, potrà fare da precursore a un percorso di studio della figura di Domenico Alaleona.”

 

46918176_610428072710190_7822710474947952640_n

 

Paolo Peretti, musicologo e docente del Conservatorio Pergolesi, si è concentrato sui nomi dei relatori, esterni e interni, del convegno. “Un convegno nazionale – ha precisato – al quale prenderanno parte Ugo Gironaccci, Mario Amato e Nadia Masini come figure interne. Saranno presenti anche Susanna Pasticci, dell’Università di Cassino, Antonio Rostagno dell’Università “La Sapienza” di Roma e Massimiliano Locanto dell’Università di Salerno. Abbiamo avuto anche l’adesione di Michele Suozzo, uno dei conduttori della Barcaccia, trasmissione di lirica e che, abbiamo scoperto, ha fatto una tesi di laurea proprio su Domenico Alaleona. Saranno presenti anche Mario Liberati e Domenico Tampieri.”

“Venerdì sera invece – ha proseguito Peretti - si terrà un concerto monografico sul musicista montegiorgese con le musiche della Banda di Montegiorgio, diretta dal Maestro Gianluca Sartori, un intermezzo corale affidato al Coro polifonico Domenico Alaleona, diretto dal maestro Mita Bassani e le esecuzioni del Conservatorio “Pergolesi” di Fermo.”

 

Michele Ortenzi, sindaco di Montegiorgio, ha ringraziato “il Conservatorio Pergolesi di Fermo, eccellenza nel nostro territorio e nelle Marche, per il rapporto di collaborazione che si è creato e per la volontà congiunta di mettere in piedi un convegno nazionale teso a rivalutare una figura importantissima del panorama musicale italiano come quella di Domenico Alaleona.”

“Spesso dimentichiamo – ha proseguito Ortenzi - che in questo territorio sono nati e vissuti personaggi che hanno scritto pagine di storia importanti e che hanno molto da lasciare in eredità alle nostre generazioni. Sono inoltre felice della collaborazione che si è creata con la città di Fermo, soprattutto nel settore della cultura. Un grazie particolare a Mario Liberati, forza critica e propulsiva che non manca di proporre sempre progetti interessanti per il nostro territorio come questo convegno di altissima qualità per ricordare un personaggio importante del nostro panorama musicale. Infine un grazie a Lanfranco Beleggia, che sta ristrutturando lo storico Palazzo Alaleona: un imprenditore sempre vicino al territorio, e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.”

 

Michela Vita, Assessore alla Cultura di Montegiorgio, ha ricordati il fatto che il “progetto sia stato imbastito insieme ai discendenti  di Domenico Alalonea e con l’aiuto delle sinergie createsi con Fermo e con il Conservatorio. Inserire le due realtà di Montegiorgio, la Banda e il Coro, all’interno del convegno, è per noi molto importante.”

 

Mario Liberati, memoria storica di Montegiorgio, sarà uno dei relatori del convegno su Alaleona, “il terzo che tengo” ha specificato. “Siamo contenti e orgogliosi di questa collaborazione e speriamo che possa avvenire anche in altre circostanze” ha commentato.

 

46997076_268484573869427_9078342514666110976_n

 

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per ricordare il Concerto di Santa Cecilia, organizzato dalla Fondazione Rete Lirica delle Marche, dal Comune di Fermo, in collaborazione con il Conservatorio Pergolesi, che si terrà domenica 2 dicembre, a partire dalle ore 17:00, al Teatro dell’Aquila.

“Mi fa piacere ritrovarmi con Michele qui perché ci siamo trovati insieme alla presentazione della stagione del Teatro Alaleona – ha commentato Francesco Trasatti, vice sindaco di Fermo -; a testimonianza del contatto tra i due Teatri storici della Provincia, che registrano ogni anno sempre più grandi numeri per quanto riguarda gli abbonamenti e i biglietti.”

“Già in quell’occasione, insieme, abbiamo fatto presente questa iniziativa sulla figura di Alaleona, a testimonianza del fatto che il Conservatorio è costantemente parte viva della Città non solo nel dare risalto a figure storiche del nostro territorio ma anche con le sue attività musicali a 360 gradi. La volontà è quella di coinvolgere le amministrazioni degli altri comuni – ha concluso Trasatti -, con l’auspicio di poter dare vita a collaborazioni proficue e continue.”

“Il concerto di Santa Cecilia vuole rendere omaggio a Rossini nel 150° della morte – ha spiegato Verzina. È stato quindi imbastito un programma che mettere al centro la musica di Rossini e di Mozart composto da sinfonie, ouverture e arie. Il concerto sarà diretto dal Maestro Francesco Lanzillotta con i solisti Susanna Wolff, Yinghe Yang e Stefania Cocco.”

 

Letture:589
Data pubblicazione : 29/11/2018 12:57
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications