Quo vadis? Storie di fermani nel mondo
"Un cuoco all'Opera". Lo chef fermano Miki D'Angelo e la sua avventura a Sydney (ASCOLTA L'INTERVISTA RADIOFONICA)

Prendere e partire. A chi non è mai capitato? A volte la vita è fatta di decisioni repentine che possono cambiare, magari stravolgere, la propria vita. A tal punto da condurti fino all'altro capo del mondo. Un po' come è successo a Miki D'Angelo, chef fermano che, da sei mesi, si è trasferito a Sydney, dove lavora come cuoco al Bennelong Restaurant, il settimo ristorante d'Australia, ubicato dentro, niente meno che, la famossisima Opera House

Miki D'Angelo per anni ha lavorato in Italia, a cavallo fra le Marche e la città di Milano, la sua seconda casa.

Fin dal 2010, infatti, ha proseguito la sua carriera da cuoco in numerosi ristoranti del centro di Milano, arrivando a lavorare come capo chef, nel 2014, presso lo Chic N Quick, in zona Navigli, il ristorante di proprietà del famoso chef stellato Claudio Sadler. 

Eppure, verso la fine del 2016, Miki sente che è giunto il momento di cambiare, di provare qualcosa di diverso, di espandere i propri orizzonti e le sue capacità culinarie al di là dell'Italia. Nonostante un lavoro importante, soddisfacente, con un buon salario e molte soddisfazioni, Miki sceglie di mollare tutto.

 

image.adapt.1663.medium

 

Per questo motivo, con la scusa di imparare l'inglese, compra un biglietto aereo per Sydney, la città regina d'Australia, e a febbraio si trasferisce nella città del New South Wales. 

Giusto un saluto a Fermo a mamma Angela e babbo Mario e via, si parte!

Sono passati quasi sei mesi da allora, dal caldo estivo di inizio anno, si è passati ai 15° gradi dell'inverno australiano e Miki D'Angelo oggi lavora come cuoco presso il Bennelong Restaurant, uno dei migliori ristoranti d'Australia. 

 

Screen_Shot_2017-07-11_at_16.01.14

 

"Avevo un curriculum importante con esperienze ad alto livello e quindi, anche se non sapevo la lingua molto bene, mi hanno preso subito. Ho trovato lavoro tre giorni dopo essere arrivato a Sydney," ha raccontato Miki questa mattina ai microfoni di Radio Fermo Uno. 

Nonostante fossero le 19:15, in uno dei suoi pochi giorni liberi, Miki ha deciso di raccontarci la sua esperienza e ha invitato tutti quanti i giovani che vogliono fare un'esperienza unica a trasferirsi in Australia, anche per poco. "Ti cambia la vita e ti apre la mente. Scopri così tante cose nuove e conosci così tanta nuova gente. E' sicuramente un'esperienza da fare. Io l'ho fatta un po' tardi, a quasi 30 anni, ma sono contentissimo di aver fatto questa scelta."

 

 

Per gli under 30 è molto facile trasferirsi in Australia e, grazie a visto chiamato "Working Holiday Visa", è possibile rimanere per ben due anni nel continente australiano, lavorando e vivendo lì: basta pagare le tasse, cambiare lavoro ogni sei mesi e andare nelle "Farms" (le tipichefattorie australiane) a fare volontariato per farsi rinnovare il permesso di soggiorno dopo un anno. 

 

19429716_10208953646190514_5006421741732927397_n 

"Lavorare al Bennelong mi ha dato e mi sta dando molto", confessa Miki, "Qui uniscono molta cucina asiatica a quella anglosassone e fanno un uso esagerato del burro. Cose che non avevo mai visto in Italia. Sto imparando molto e io, con la mia italianità e la mia esperienza, sto facendo la mia parte."

Non si sa ancora quanto Miki D'Angelo resterà in Australia, confessa di voler provare anche il Sud America e di andare a lavorare a Lima, in Perù, per scoprire la cucina sudamericana in una capitale mondiale del cibo, con ben sette ristoranti stellati su i dieci presenti nel continente a sud dell'Equatore. 

 

19905074_10209074985063910_9100416385741098795_n

 

Tuttavia, nella sua prima esperienza da expat in un luogo remoto come l'Australia Orientale, confessa di sentire la mancanza di casa, dell'Italia, degli amici e della famiglia ma, se dovesse tornare indietro, rifarebbe altre cento volte la stessa scelta. 

Tanto da ammettere: "Viaggiare, scoprire, conoscere: sono le cose più belle della vita!"

 

L'INTERVISTA RADIOFONICA AI MICROFONI DI RADIO FERMO UNO: 

 

Letture:3071
Data pubblicazione : 11/07/2017 19:13
Scritto da : Iacopo Luzi
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications