Sport
Presentata la stagione 2014/2015 di Poderosa e Scuola Basket Montegranaro. Il sindaco Mancini: "Auguro a tutti una splendida stagione"

In una gremitissima sala conferenze, si è alzato ufficialmente ieri sera il sipario sulla nuova stagione di Poderosa e Scuola Basket Montegranaro. Squadra, società e amministrazione comunale hanno espresso tutta la loro soddisfazione per una stagione che, dopo la mancata iscrizione in A della Sutor, porta la compagine del presidente Riccardo Bigioni ad essere la prima realtà cestistica di Montegranaro.

Presentata la stagione 2014/2015 di Poderosa e Scuola Basket Montegranaro. Il sindaco Mancini:

Proprio dall’estate “sutorina” è partito il sindaco Ediana Mancini, che ha aperto la serata. “E’ stata un’estate sofferta – ha sottolineato il primo cittadino – come amministrazione comunale abbiamo fatto da ponte tra parti che non intendevano più parlarsi. Una missione fallita? Forse. Ma ci abbiamo provato, come ci insegna lo sport. Ora voltiamo pagina, iniziando con una nuova che so sarà bellissima. Il poco che c’è in cassa l’abbiamo subito investito per mettere a norma il palasport che, attualmente, non può contenere più di 200 persone. Con i lavori già appaltati e che stanno per partire si arriverà a 800 posti con possibilità di ampliamento fino a 1000. Auguro a tutti una splendida stagione e chiedo una cosa: superiamo l’astio e le cose che ci hanno diviso, torniamo ad essere una città che fa tifo senza animosità e divisioni eccessive”

A rappresentare la Fip il dirigente Enzo Contigiani. “Un grazie alla famiglia Bigioni che in un momento non facile ha avuto forza e capacità di investire così nel basket, con un settore giovanile all’avanguardia nelle Marche e con segno di continuità”.

Si è entrati nel vivo con l’intervento del presidente Riccardo Bigioni. “Sono molto contento delle squadra allestita – ha affermato il numero uno della Poderosa – si può far bene in questo campionato. Ma per noi è fondamentale riportare entusiasmo al palas. Abbiamo più di 200 bambini nel settore giovanile, facciamo tutti i campionati nazionali. L’Under 19 disputerà il prestigioso campionato di Dng, confrontandosi con le maggiori realtà italiane. Abbiamo scelto di investirci perché è l’anima della pallacanestro. Abbiamo una struttura che si sta allargando, che sta crescendo con la foresteria. Concludo ringraziando l’amministrazione comunale che ci hanno manifestato la propria vicinanza. Grazie a tutte le aziende che ci aiutano a portare avanti l’attività e a tutte le persone che già domenica saranno al palas ad applaudire i nostri ragazzi”.

Ronny Bigioni ha invece svelato il nuovo soggetto che sarà vicino al settore giovanile gialloblu: l’associazione di imprenditori Invictus. “Siamo nel basket da tanti anni – ha ricordato Bigioni – vicini alla Sutor in primis, visto che siamo stati tra i 12 fondatori del consorzio. È stata un’esperienza notevole negli ultimi 3 anni. Oltre al consorzio, abbiamo rilevato tutto il settore giovanile. Il basket è tutto per noi. Per l’azienda, oggi gli investimenti sono diventati notevoli. Abbiamo allestito una squadra competitiva, tanti si chiedono come mai, sapendo qual è il momento economico. Per noi era importante però, perché non essendoci più la Sutor sentiamo la responsabilità di essere la prima squadra di Montegranaro. E l’obiettivo primario è creare entusiasmo. Stiamo avendo risultato forse inaspettati dagli abbonamenti, con un +300% in più. Ci sono voci positive, è fondamentale andare avanti. Noi siamo arrivati qui ed è il massimo che possiamo dare. Per questo ultimamente ci sono stati tanti imprenditori amici, tante telefonate e questo ha fatto sì che il gruppo che c’era si stia ricompattando non come consorzio ma con una nuova associazione. Siamo un gruppo di amici, imprenditori vicini, è un motivo di orgoglio. Vuol dire che si è lavorato bene fino ad oggi. La società è aperta a tutti. La Scuola Basket per noi è fondamentale, ci stiamo investendo e ci investiremo sempre di più e questo gruppo ci aiuterà soprattutto in tal senso”.

Il presidente della nuova associazione è Loredano Apolloni: “Saremo vicini alla Poderosa in modo particolare per il settore giovanile, siamo contentissimi di questo accordo, speriamo di fare molto insieme”.

Il direttore generale Vittorio Perticarini: “Prendere la parola qui, in questa sala, non è facile per me. In quanto anche ora convivono dentro di me due distinti sentimenti. Amarezza nel ricordo dato che pochi mesi or sono proprio in questi spazi si è scritta una delle ultime pagine di quello che è stato un dramma sportivo per l’intero paese di Montegranaro. Gioia e volontà di far bene in questa nuova avventura. I Bigioni erano titubanti sul fare una presentazione, ma mi pare che il riscontro sia più positivo. Il campionato che andremo ad affrontare coinvolge piazze storiche, piazze che hanno conosciuto la A come Cagliari, Rieti, Rimini. Ma anche Montegranaro ormai è una realtà storica e importante. La volontà di tutti noi è quella di fare ogni passo possibile e far si che si torni ad indicare la nostra realtà quale esempio positivo per l’intero movimento.”

Toccante il discorso di coach Furio Steffè, che ha ricordato le sue esperienze a Trieste e nelle Nazionali giovanili. “Anche nella mia città sparì la serie A – ha rammentato l’allenatore giallonero – tutti i tifosi si arrabbiarono e non volevano seguire la nuova realtà che ripartì dalla B2. Poi però pian piano capirono che era importante unirsi tutti insieme intorno a questa realtà. Quando mi ha chiamato il presidente lo scorso novembre, ci abbiamo messo 3 minuti a trovarci in sintonia. Sono stato subito colpito dalla sua chiarezza e dalla sua passione. La cosa più bella è stata costruire la squadra in totale condivisione con la proprietà e il ds Riccardo Bolognesi. Tutti i ragazzi che sono qui sono stati scelti in completo accordo”.

Dopo la presentazione dei giocatori, dello staff tecnico e del settore giovanile, coordinato dal responsabile Massimiliano Domizioli che ha rimarcato l’importanza del percorso parallelo tra scuola e sport, la chiusura con l’assessore allo sport Endrio Ubaldi. “Questo è un anno zero per il basket veregrense – ha evidenziato Ubaldi – la carenza di strutture c’è, ma in pochi mesi abbiamo già messo sul piatto 150 mila euro per sistemare i vari impianti. Accanto alle società sportive come la Poderosa ma anche accanto ai giovani che si danno da fare per organizzare eventi di eccellenza. Vorremmo realizzare un centro polifunzionale nella lottizzazione Rossi, se la Poderosa vorrà collaborare potremmo fare un bando pubblico in ottica 2015-2016. Soprattutto, mi fa piacere vedere qui gente che da sempre sta nella pallacanestro. Il miglior spot è farlo con passione”.

Da ricordare che nel weekend ci saranno due ghiotte occasioni per vedere la nuova squadra all’opera al palasport di via Martiri d’Ungheria: domani, 27 settembre, alle ore 18 palla a due per l’amichevole con l’Ecoelpidiense Porto Sant’Elpidio. Domenica, stessa ora, l’avversaria sarà invece la Goldengas Senigallia. Imgresso libero e gratuito per tutti.

 

Letture:2332
Data pubblicazione : 26/09/2014 16:45
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications