Sport
Basket. Derby Montegranaro -Porto Sant'Elpidio. Vince la Poderosa 88-50. La Ecoelpidiense regge metà gara

l derby è giallonero. Con un incredibile secondo tempo (52-15 il parziale), la Dino Bigioni Shoes stende l’Ecoelpidiense Porto Sant’Elpidio e, complice lo scivolone di Rieti contro l’Eurobasket Roma, aggancia proprio la Npc al secondo posto in classifica. Dopo aver sofferto il brio di Fabi e Boffini nella prima metà di gara, i ragazzi di coach Steffè dilagano nella ripresa con una grande prova corale su entrambe le metà campo. Ben sei i “poderosi” in doppia cifra, capeggiati dall’ex di turno Coviello (19 punti) e da un sontuoso Andreani (12 punti, 4 rimbalzi e 5 assist).

Basket. Derby Montegranaro -Porto Sant'Elpidio. Vince la Poderosa 88-50. La Ecoelpidiense regge metà gara

Regge due quarti la Ecoelpidiense e poi si arrende alla superiorità della Poderosa. Il derby della calzatura va ai padroni di casa bravi ad accelerare al ritorno in campo dalla pausa lunga complice una Ecoelpidiense ridotta all’osso causa l’infortunio di Torresi. Per i biancoazzurri la domenica non è tutta da buttare perché per ben due quarti Fabi e Boffini tengono botta ed a tratti sembrano anche più brillanti degli avversari bravi a sfruttare la vena di Andreani e Micevic. La seconda frazione è ancora un testa a testa entusiasmante dove i biancoazzurri pescano un positivo Centanni assistito da Boffini e Fabi. Il canestro sulla sirena di Andreani permette però ai gialloneri di casa di mettere la testa avanti 36-35 a metà partita.
Al ritorno in campo, tuttavia, la Ecoelpidiense non ne ha più. Le percentuali iniziano ad abbassarsi e per i ragazzi di coach Schiavi è notte fonda. Montegranaro trova canestri importanti dal trio Coviello-Ciribeni-Gatti ed il parziale di 27-7 chiude di fatto il match con dieci minuti di anticipo. Nell’ultima frazione la Poderosa continua a spingere toccando anche il +40, la Ecoelpidiense perde per infortunio anche Torresi e chiude sotto di 38 (88-50).

Davanti al bel colpo d’occhio di una Bombonera calda come ai bei tempi, coach Schiavi si affida al quintetto grosso in avvio con De Leo-Romani-Torresi insieme per arginare la potenza fisica del quintetto giallonero. La mossa sembra pagare anche perché i veregrensi, come spesso gli capita, partono al piccolo trotto, gettando palloni su palloni. Porto Sant’Elpidio scatta sullo 0-7 dopo appena 1’ ma la tensione si taglia col coltello e l’equilibrio non si spezza. I biancoazzurri fanno male col pick and roll dal quale Fabi e Boffini (24 dei 35 punti biancoazzurri di metà partita portano la loro firma) creano per sé e per i compagni, ma quando può far valere velocità e fisico la Poderosa fa male. Un fallo tecnico alla panchina portoelpidiense regala il libero del +4 alla Dino Bigioni (24-20 al 14’), ma l’Ecoelpidiense c’è eccome. La risposta è firmata dalle tre triple in fila di Fabi, Centanni e Boffini e all’intervallo lungo la partita non ha ancora un padrone (36-35).

La Dino Bigioni cambia marcia al rientro dagli spogliatoi. Il 16-2 di parziale che apre il terzo quarto spinge la Poderosa al +15 (52-37 col jumper dell’ex di turno Coviello) e l’Ecoelpidiense si disunisce. La difesa giallonera ringhia su Fabi e Boffini, che spariscono dal campo, e i biancoazzurri non trovano bocche da fuoco alternative. L’antisportivo di Vallasciani su Coviello è l’emblema della frustrazione dei portoelpidiensi, cui non riesce più nulla che piombano a -21 (63-42 al 30’). Neanche la zona ordinata da coach Schiavi disorienta la Dino Bigioni, che nell’ultimo quarto dilaga toccando addirittura il +40. 2-0 stagionale nei derby, sesta vittoria consecutiva, secondo posto, una domenica perfetta.

Queste le parole di coach Steffè a fine partita. “Era una partita molto sentita, di quelle belle da giocare e in questi frangenti i giocatori migliorano. C’è stato equilibrio per due quarti, forse non una grande pallacanestro ma ognuna delle due squadre ha sfruttato i suoi punti di forza. Non abbiamo difeso benissimo e loro sono stati bravi a sfruttare le transizioni e i tiri aperti che abbiamo concesso. Nella ripresa siamo stati più bravi a chiudere le loro bocche da fuoco e ad essere più presenti sui cambi difensivi, dandoci l’opportunità di prendere rimbalzi e volare in contropiede. Quando poi in attacco abbiamo iniziato a gestire con meno egoismo siamo andati via. La sconfitta di Rieti ci porta al secondo posto ed è positivo, ma lo è di più il fatto che stiamo provando a fare passi avanti ed emotivamente questa era una prova difficile da superare. Ci siamo uniti nel momento di difficoltà e questo è stato molto bello. Complimenti a tutta la squadra, ma stavolta voglio sottolineare in particolare la prova di Andreani. Si sente parte della squadra e si vede, è diventato un giocatore chiave per noi, non ha sbagliato praticamente nulla oggi”.

Letture:2272
Data pubblicazione : 26/01/2015 10:29
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications