Sport
David Cintio, la favola del bomber-musicista: 201 gol tra i dilettanti e ancora tanta voglia di continuare a gonfiare la rete

L'attaccante di razza, l'uomo capace di trascinare al successo le proprie squadre a suon di gol, è tradizionalmente una delle figure maggiormente in grado di accendere le fantasie dei tifosi della propria squadra. Non c'è categoria che tenga, si può giocare in Serie A o in Terza Categoria, ma il bomber di una formazione è tradizionalmente colui in grado di diventare l'idolo della piazza in cui gioca.

David Cintio, la favola del bomber-musicista: 201 gol tra i dilettanti e ancora tanta voglia di continuare a gonfiare la rete
David Cintio con la maglia del Tirassegno

David Cintio è uno di questi bomber. Il 37enne attaccante in forza all'Olimpia Porto San Giorgio, squadra militante nel girone H di Terza Categoria, dieci giorni fa, nella trasferta della sua formazione sul campo della Spes Altidona, ha realizzato i gol numero 200 e 201 della sua carriera tra i dilettanti.
200 reti nell'arco di 19 anni: la prima marcatura risale infatti al 1998, quando l'allora giovanissimo Cintio, in forza all'Azzurra Tirassegno che militava in Prima Categoria, segnò alla Futura '96.
“Eh già, sono passati quasi 20 anni – commenta Cintio dopo un attimo di esitazione, come se non avesse realizzato prima di quel momento quanto tempo fosse effettivamente trascorso – Sembra ieri perché questi 20 anni sono volati, ma ovviamente sono tanti. E' un effetto strano, gli acciacchi cominciano a farsi sentire, ma non ho ancora mai pensato sul serio al ritiro, vedremo come evolveranno le cose”.

Quella di Cintio per il calcio è una passione nata fin da bambino, sia nel settore giovanile della Mandolesi, la squadra del suo quartiere, che nelle classiche partitelle per strada con gli amici. Cintio rimase con la Mandolesi fino agli Allievi, ma la società della zona nord di Porto San Giorgio non aveva una squadra Juniores e così arrivò il trasferimento a Fermo per indossare la maglia dell'Azzurra Tirassegno, con la quale, per l'appunto, arrivò il primo gol ufficiale tra i senior in quell'ormai lontano 1998.

Da lì altre 200 marcature divise quasi esclusivamente tra Prima e Seconda Categoria (sono infatti appena una quindicina i centri in Terza, dove milita attualmente), con tante piazze che hanno imparato ad innamorarsi di questo bomber implacabile. “Ricordo con particolare piacere le esperienze con il Tirassegno, dove vincemmo subito la Terza e poi ci salvammo in Seconda, e a Montappone – spiega Cintio -. Lì rimasi quattro anni, sempre in Seconda Categoria e senza mai fare nemmeno i playoff, ma ho lasciato molti amici”.

Quest'anno Cintio si è trasferito a stagione in corso dal Tirassegno all'Olimpia Porto San Giorgio, scendendo provvisoriamente di categoria con la speranza però di tornare subito in Seconda spingendo la sua squadra a suon di gol. L'Olimpia Porto San Giorgio ha chiuso al quarto posto nel girone H e ora si sta preparando per la semifinale playoff da disputare in gara secca (con eventuali supplementari e, in caso di ulteriore parità, qualificazione per la squadra meglio piazzata al termine della stagione regolare) sul campo dell'Atletico Monte Urano. In caso di successo Cintio e compagni sarebbero attesi dalla finale con la vincente della sfida tra Ortezzanese e Monteprandone ed eventualmente poi dal triangolare con le due squadre che si imporranno nei playoff di altri due gironi, un triangolare che mette in palio due promozioni in Seconda Categoria. “L'obiettivo è giocarsela fino in fondo, consapevoli che molto probabilmente dovremo andare a vincere due partite in trasferta – spiega Cintio – però queste sono sfide a sé. In questo momento della stagione, anche in coincidenza dell'arrivo del caldo, avrà un vantaggio chi corre di più e si è allenato meglio nel corso dell'anno”.

Cuore interista (“si soffre molto ormai da qualche anno” - commenta sorridendo), Cintio racconta di non essere mai stato paragonato a nessun attaccante in particolare, ma di aver sempre avuto una predilezione per un bomber che in nerazzurro ha vissuto una parentesi breve e non particolarmente significativa della sua carriera, ma che proprio con quella maglia segnò il 200° gol (guarda un po' il destino) nei campionati italiani: Gabriel Batistuta. “Naturalmente mi sono sempre piaciuti in particolar modo gli attaccanti – conferma Cintio – e Batistuta è stato sempre il mio preferito, anche se ovviamente anche Milito ha un posto importante nella mia classifica visto quello che è riuscito a fare con la mia squadra del cuore”.

Bomber nel fine settimana, professore di musica e sostegno alla scuola media “Da Vinci” di Fermo durante la settimana: sono queste le due “vite” di Cintio che, parallelamente alla passione per il calcio, ha sempre portato avanti anche quella per la musica, in particolar modo per il flauto traverso. “Una passione nata quasi per caso alle medie – ricorda – frequentavo l'indirizzo musicale della Nardi e, dato che gli altri strumenti erano già stati quasi tutti occupati dai miei compagni, a me toccò il flauto. Da quel momento, però, mi innamorai subito ed è un interesse che ho coltivato negli anni anche frequentando il Conservatorio Pergolesi di Fermo e diplomandomi lì”.

E quando, in conclusione di intervista, gli propongo scherzosamente di riaggiornarci dopo il 300° gol, la risposta divertita è la seguente: “La vedo dura, è più probabile che torneremo a sentirci per qualcosa di relativo alla musica”.
Mai scommettere contro il bomber-musicista, però: le avversarie dell'Olimpia Porto San Giorgio sono avvisate!

Letture:2903
Data pubblicazione : 17/05/2017 10:53
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications