Sport
Fermana F.C.: amichevoli lontano dal "Bruno Recchioni". Perché? Taino ad un passo, il punto sul calciomercato, i soliti roumors, storie di ex ed il messaggio del Presidente Simoni

Dunque, fermiamo per un attimo le bocce. In casa Fermana F.C. l'attività ferve: anche se i dirigenti procedono a fari spenti, giustamente senza dare troppo nell'occhio, il calciomercato impazza, la squadra è in ritiro ed al suo rientro disputerà – per lo meno stando a quanto comunicato ufficialmente sino ad oggi – due incontri amichevoli.

Fermana F.C.: amichevoli lontano dal

Scongiurato, con buona pace di tutti, quello con la Ternana, per lo stesso giorno (Sabato 29 Luglio, con inizio alle ore 18 e 30) è stato programmato il test con la Sangiustese (compagine neo promossa in Serie D), da disputarsi al “San Claudio” di Campiglione di Fermo.

Altro impegno, quello fissato per tre giorni dopo (Martedì 1 Agosto, inizio ore 20 e 45). Avversario il Taranto, per un incontro da giocare al Campo Sportivo di Monte Urano.

Secondo i soliti bene informati ce ne sarebbe un terzoil 13 di Agosto con il Montegiorgio - ma al momento non è stato ancora ufficializzato.

A differenza degli altri anni di questo periodo, il manto erboso del “Bruno Recchioni” si presenta in condizioni ottimali, con il lavoro del custode Pietro Polini che è stato lodato da più parti.

A questo punto, allora, la domanda sorge spontanea: perchè non si gioca allo Stadio di Fermo? Per preservarne il prato? O perchè i tanti lavori programmati (zone pre filtraggio, filtraggio, installazione videocamere per circuito interno di sorveglianza – 2 per settore – di sicurezza in genere ed anche in relazione all'ultimazione di almeno un piano della “palazzina rossa”, che dovrebbe ospitare la nuova sede sociale e dell'Associazione “Solo Fermana”) potrebbero non esser ultimati per l'inizio della stagione ufficiale (6 Agosto Coppa Italia28 Agosto Campionato)? Mmmm... Considerando anche il periodo feriale al quale si sta andando incontro, l'ipotesi – che tutti gli sportivi vorrebbero scongiurata al più presto – al momento non appare, purtroppo, così campata per aria.

In città, nei soliti ambienti riconducibili alla tifoseria canarina, si sostiene che la società, per far fronte all'eventuale problema si stia guardando attorno, mirando decisamente in direzione Macerata, ove si starebbero prendendo contatti: sarà l'”Helvia Recina” ad ospitare gli incontri interni dei gialloblù (per lo meno di Coppa Italia), in attesa che sui lavori al “Bruno Recchioni” si scriva presto la parola “fine”? Staremo a vedere.

 

Calciomercato.

Dicevamo, appunto, di una campagna acquisti/cessioni ancora in via di ultimazione. Manca ancora qualcosa da limare, ma la trattativa con il difensore Marco Taino (terzino sinistro classe 1993, svincolato, ultima stagione all'Alma Juventus Fano dove ha collezionato 35 presenze) dovrebbe essere arrivata ai titoli di coda e Mercoledì il giocatore nativo di Tradate (VA – stessi natali di Luca Cremona, ndr) dovrebbe salire nel ritiro di Rivisindoli. Taino è convocato per le imminenti Universiadi in programma a Taipei e dal 9 Agosto prenderà parte alla spedizione quale giocatore di una Nazionale costituita grazie alla collaborazione tra F.I.G.C. e Lega Serie B e composta da giocatori provenienti dai campionati di Serie B, Lega Pro e Dilettanti (allenatore Musicco, gli azzurri sono finiti nel Girone C, in compagnia di Brasile, Usa e Russia). Partenza fissata per il giorno 14/8; incontri in programma il 18/8 (avversaria USA), il 21/8 (Russia) e 23/8 (Brasile), per un torneo che potrebbe proseguire (si qualificano per i quarti di finale le prime 2 classificate dei 4 gironi: le altre 8 nazionali si affronteranno nelle finali dal 9° al 16° posto).



Roumors.

Inoltre, roumors riconducibili a: Nicola Pozzi (attaccante svincolato classe 1986, 184 cm di altezza x 75 Kg di peso, nativo di Santarcangelo di Romagna, ultima stagione a metà fra Vicenza e Pro Piacenza ed un illustre passato nelle file di Cesena, Napoli, Milan, Pescara, Empoli, Sampdoria, Siena, Parma e Verona); Stefano Del Sante (punta centrale svincolato classe 1987, 187 cm di altezza x 78 Kg di peso, piede destro, ultima stagione a metà fra Juve Stabia – 13 presenze 2 reti – ed Ancona – 12 gettoni, 2 centri); Luciano Gualdi (centrocampista esterno destro del 1989, alto 174 cm x 75 kg di peso, piede destro, ultima stagione all'Alma Juventus Fano, 33 presenze e 2 reti realizzate).



Storie di ex.

Già scritto di altri, facciamo il punto della situazione in riferimento ai tanti che, più o meno nel recente passato, hanno vestito il gialloblù e che in questi giorni stanno cambiando casacca o panchina.


Cominciamo da queste ultime: perchè se Andrea Del Gatto (ex timoniere della formazione Allievi dei miracoli) approda al Montegiorgio (sarà il vice di Paci), Ruben Dario Bolzan guiderà la Primavera del Parma e Paolo Pantera sarà allenatore in seconda della Vis Pesaro. A Mister Gianluca Fenucci il Fabriano/Cerreto, neopromosso in Serie D, che già annovera gli già gialloblù Matteo Pero Nullo, Andrea Omiccioli, Matteo Piergallini e Claudio Labriola. Restando in categoria Giuseppe Bartolomeo Ghiani approda al Castelfidardo, Giuseppe Negro alla Recanatese mentre a Monticelli, dove dovrebbero restare Pedalino, Terrenzio ed il Preparatore dei Portieri Terrani, approdano Lorenzo Doci e Salvatore Margarita (quest'ultimo per la verità ancora in trattativa, così come Mauro Ragatzu conteso, oltre che dal club ascolano, anche dal Fabriano/Cerreto). Matteo Marcolini al Campodarsego; Vito Di Bari al Cerignola; Francesco “Checco” Mariani al Ponsacco; Ettore Ionni al P.S. Elpidio. Colonia fermana anche a Montegiorgio, dove proseguiranno la loro avventura Cristian Sulpizi, Luca Ferranti e Simone Polini, ai quali si aggiungeranno Alberto Donnari, Simone Falanga, Niccolò Di Ruscio e Federico Ruggeri; Ivan D'angelo al Grottammare; Riccardo Iena, Andrea Belleggia e Giacomo Felicetti alla Futura '96; Andrea Bucchi ed Edoardo Gregonelli al P.to d'Ascoli;Andrea Savini al Camerano. Tris per il San Marco Servigliano Lorese: Basiru Jallow, Leonardo Finucci e Niccolo' Mancini; l'attaccante Marco Pantone al Porto Recanati.

 

IL DISCORSO DEL PRESIDENTE SIMONI AI CANARINI IN RITIRO


"Una nuova stagione sta per iniziare. Durante lo scorso campionato da bravi giocatori siete passati ad essere i migliori, come vi avevo chiesto, guadagnandovi sul campo l’accesso al professionismo. Ora è tempo di impegnarsi al massimo per approcciare e vivere al meglio questa nuova avventura ".


Il Presidente ha ricordato poi come la Terza Serie Nazionale comporti per tutti grandi responsabilità: il calcio diventa oltre che una passione un vero lavoro, con tutti gli onori e gli oneri connessi.
La Società di viale Trento ovviamente pretenderà dai propri tesserati un comportamento etico sotto ogni punto di vista e altissima professionalità anche sportiva.


"Ogni partita andrà giocata con grinta e determinazione senza mai mollare - ha esortato il Presidente gialloblù - Le gare si possono vincere o perdere, ma è importante che ognuno dia sempre tutto e si impegni per aiutare la squadra".
Ben consapevole che nell'arco della stagione ci sarà da affrontare squadre blasonate in stadi prestigiosi, il Presidente ha invitato i suoi ragazzi a rimanere se stessi e credere nelle proprie capacità, senza avere paura di nessuno.
Ancora una volta saranno fondamentali gli insegnamenti di un allenatore preparato come Destro, di uno staff all'altezza e di una Società che tiene tantissimo a fare bella figura in questo nuovo affascinante e competitivo palcoscenico.
"Non deludeteci e lavorate sodo! Solo con il sacrificio e l'impegno ogni traguardo diventa possibile" ha concluso il Presidente.

 

20258497_1846822801998039_2738049599908326139_n

Letture:3408
Data pubblicazione : 24/07/2017 18:48
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications