Sport
P.S. Giorgio, tennis: domani a Chieti il via ad Italia/Spagna di Fed Cup. Fra le azzurre, la Cocciaretto. Il fermano grida: “Vai Elisabetta”. Emiliano Guzzo ce la presenta in un'intervista a 360°

Emiliano Guzzo presidente regionale F.I.T. e già responsabile del Settore Giovanile regionale, presenta Elisabetta Cocciaretto alla vigilia del suo probabilissimo esordio in Fed Cup. Esclamando forte: “Io punterei su di lei”. Le azzurre sfideranno la Spagna, che accuserà il forfait della Muguruza, ma forte della recuperata Suarez Navarro.

P.S. Giorgio, tennis: domani a Chieti il via ad Italia/Spagna di Fed Cup. Fra le azzurre, la Cocciaretto. Il fermano grida: “Vai Elisabetta”. Emiliano Guzzo ce la presenta in un'intervista a 360°

D'obbligo partire chiedendole subito un commento in relazione alla convocazione della 17enne Elisabetta Cocciaretto, reduce dalla semifinale Australian Open Junior, per Italia – Spagna. Match di Fed Cup World Gruppo II, in programma sul “rosso” indoor del “PalaTricalle” di Chieti nelle giornate di domani e dopodomani.

Una notizia eccezionale. All'inizio dei nostri mandati, 10 anni fa, ci auguravamo che alla fine del nostro percorso almeno uno dei ragazzini che avevamo gestito fosse arrivato in una delle nazionali maggiori, sia essa maschile o femminile. 3 anni fa Gianluigi Quinzi venne chiamato, come riserva non giocatore, per Italia – Inghilterra di Coppa Davis. Adesso invece, Elisabetta Cocciaretto è stata chiamata, a tutti gli effetti, nel Team ufficiale e potrebbe giocare sia come singolarista che come doppista. Un fulmine a ciel sereno, sia per noi come movimento tennistico regionale che come Circolo Tennis “Cococcioni”. Ho provato emozione ed orgoglio, per la convocazione di una ragazzina che abbiamo visto crescere nei nostri campi e che, nonostante un infortunio grave, è riuscita a vincere la sfortuna. Poi, con la sua bravura, arrivare prima alla semifinale dell' Australian Open Junior, secondo me sfiorando la vittoria, poi ottenendo questa convocazione. Della quale un po' tutti, social in primis, ne parlano. Ne siamo veramente orgogliosi: Elisabetta è l'unica marchigiana, dopo Narducci, a far parte della nazionale italiana”.

 

27503720_10210518948841985_5757924337003473994_o

Convocata da Tatiana Garbin, nel pieno rispetto delle logiche di ricambio generazionale. Sarà compagna di squadra di Sara Errani, Jasmine Paolini e Deborah Chiesa, in una nazionale azzurra 4 volte Campione del Mondo. Elisabetta Cocciaretto da P.S. Giorgio è il nome nuovo del Tennis femminile italiano?

Assolutamente sì. A detta di tutti gli esperti è una predestinata. Una ragazzina che ha vinto 5 volte il titolo italiano e che ha fatto parte di tutte le nazionali Junior, che ad oggi è fra le prime 15 giocatrici al mondo Under 18 e che con la nuova classifica sarà fra le prime 10, è certamente il nome nuovo del tennis italiano. Ricordiamo che ha giocato alla pari con tenniste della sua età che oggi sono al top a livello mondiale, prima del grave infortunio che in pratica l'ha tenuta ferma un paio di anni. Tolte le sorelle Williams e qualche altra, il livello del tennis femminile si è abbastanza appiattito. Io a Chieti punterei su di lei, carica per i risultati ultimamente ottenuti. Non appartengo alla schiera di coloro che dicono che è stata chiamata troppo presto, facendole correre il rischio di bruciarsi. Non si farà schiacciare dalla pressione”.

Convocazione a sorpresa, secondo te? O nemmeno troppo?

Ho sempre auspicato che il 5° elemento delle nazionali maggiori sia un elemento giovane. Perchè quantomeno possa respirare un ambiente importante, che funga poi concretamente da stimolo per il proseguo dell'attività e quindi di crescere. La Garbin ha avuto il coraggio di convocare una giovane che ha fatto esperienza e che, secondo me, è in grado di giocarsela con tutte. Anche fisicamente ha le doti per competere con avversarie di categoria superiore”.

 

27710294_10210518952602079_8874030254903475779_o

Il cammino compiuto sin ora da Elisabetta Cocciaretto è notevole. E sebbene tanti aspetti tecnici siano migliorabili, tipico dei tennisti teen ager, i risultati ottenuti le hanno permesso da tempo di avanzare la sua candidatura in azzurro. In ogni caso l'aspetto che più ci sentiamo di sottolineare è quello riconducibile alla costanza, alla voglia di non mollare mai e di voler sempre insistere anche quando tutto sembrava congiurarle contro (infortuni). Ovvio che dietro alla sua tenacia ci sia un lavoro di squadra da far paura: che va dalla famiglia ai dirigenti di circolo, passando per i vostri bravissimi tecnici.

Sicuramente. Quello che evidenzia e differenzia Elisabetta dalle altre è un carattere fortissimo ed una personalità molto strutturata. Doti che tira fuori nei match più importanti. Oggi è il traino e leader di tutto il gruppo Under 18 della Federazione Italiana Tennis. E proprio perchè abituata a condizioni di allenamenti e di vita particolari, è in grado di reggere le pressioni su campi importanti in maniera diversa rispetto alle altre. Vivere ed allenarsi a Tirrenia non è il massimo, soprattutto d'inverno. E' un ambiente molto austero e rigido, che in passato ha spesso “castrato” le ambizioni di tanti giovani tennisti. Lei, nonostante ciò, si allena duramente, ma sempre con il sorriso. All'interno del gruppo Italia è stimata e presa ad esempio. Poi, ovvio, alle spalle c'è il lavoro fatto da tutte le componenti alle quali facevi riferimento”.

 

PROGRAMMA ITALIA SPAGNA – PRIMO TURNO GRUPPO MONDIALE II

10 febbraio
Ore 16.00 Primo singolare
a seguire Secondo singolare

11 febbraio
Ore 14.00 Primo singolare (sfida tra le numero 1)
a seguire Secondo singolare (sfida tra le numero 2)
a seguire Doppio





Letture:654
Data pubblicazione : 09/02/2018 16:39
Scritto da : Redazione Sport
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications