Sport
Poderosa, partita da infarto a Mantova: successo in overtime e playoff sempre più vicini

Una vittoria cruciale dopo la partita più pazza della stagione. Sono state tre sfide in una quelle viste al PalaBam, dove la XL EXTRALIGHT® ha restituito lo smacco dell’andata alla Dinamica Generale Mantova, piegandola dopo un tempo supplementare. 

Poderosa, partita da infarto a Mantova: successo in overtime e playoff sempre più vicini

La prima partita è coincisa col primo tempo e ha visto una Poderosa cinica e concentrata come non lo era da tempo mettere subito spalle al muro i padroni di casa, nonostante un Powell immediatamente limitato dai falli (due nei primi 4’). I gialloblu eseguono in attacco e tengono a bada le bocche da fuoco mantovane, arrivando a toccare il +14 (25-39 al 16’) ma con la sensazione di aver sprecato qualche occasione per chiudere già i conti.

La seconda partita inizia dopo la pausa lunga: i gialloblu perdono il filo, si accendono Vencato e Legion e punto dopo punto gli Stings accorciano e sorpassano, decollando fino al +9 (74-65 a 7’ dalla sirena). Ed è qui che inizia la terza partita, quella che potremmo definire il “Rivali show”. Il Professore gialloblu regola l’interruttore in modalità onnipotenza, firmando in rapida successione tripla, palla recuperata convertita in due liberi e canestro nel traffico che producono il break di 0-7 che rimette in carreggiata la Poderosa.

Il resto lo fa Powell, che resta glaciale a 45” dalla sirena impattando a quota 78. Nel finale dei regolamentari entrambe le squadre hanno la palla per vincere: a 1,6 secondi dalla sirena coach Lamma disegna la rimessa per alzare l’alley-oop a Moraschini, che però non raggiunge il pallone e lascia gli stessi secondi alla Poderosa per provare a portarla a casa dall’altra parte. Coach Ceccarelli consegna ad Amoroso il tiro per la vittoria, ma il jumper dal mezzo angolo con due difensori addosso non premia il capitano e spedisce la gara al supplementare. La XL EXTRALIGHT® ora però è sul pezzo soprattutto in difesa: Mantova vede i fantasmi delle recenti sconfitte in volata contro Verona e Jesi, ha un ultimo sussulto con la tripla del -2 firmata Candussi (82-84 al 43’), ma si inchina alla glacialità di Rivali e Powell. Finisce 85-91, il terzo posto è conservato e il vantaggio sul nono posto risale a 6 punti con cinque partite da giocare. Il traguardo dei playoff ora sembra davvero vicino.


Queste le parole di coach Ceccarelli in sala stampa: “E’ stata brava Mantova a metterci in grossissima difficoltà, quindi grandi complimenti a loro, ma oggi la mia squadra è stata ai limiti della perfezione. Perché Amoroso ha giocato punturato, un altro giocatore al suo posto non sarebbe sceso in campo. Perché Powell ha preso una quantità di cazzotti incredibile, restando sempre concentrato e facendo vedere che potrebbe essere l’mvp del campionato se giocasse sempre così. Perché Rivali nel momento caldo del match ha fatto il leader, prendendo la squadra per mano anche a livello realizzativo e se lui segna 18 punti noi difficilmente perdiamo. Perché Corbett ha fatto una partita di grande pazienza: di solito lo cerchiamo di più, Mantova lo conosceva e gli ha negato ogni ricezione, ma lui è rimasto tranquillo e non ha forzato nulla. Perché Maspero ha giocato con l’influenza, Gueye ha capito che non era la sua partita ed in panchina sventolava gli asciugamani per gli altri, Campogrande ha giocato con grande intelligenza e sostanza, Zucca ci ha dato un bella mano mentre Treier sta attraversando un momento difficile ma crediamo in lui. Dopo la finale dello scorso anno a Montecatini, per me è la vittoria più bella da capoallenatore perché venivamo da una partita persa in malo modo che abbiamo cancellato immediatamente. Ci siamo ripresi i due punti di Bergamo e l’abbiamo fatto con grande spirito e orgoglio. Altre squadre avrebbero mollato una volta finite sotto e invece dalle loro facce si vedeva che erano sul pezzo del nostro piano partita fino in fondo”.

 

DINAMICA GENERALE MANTOVA-XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO 85-91 D.T.S.
MANTOVA: Vencato 16, Jones 10, Costanzelli ne, Moraschini 13, Ferrara 10, Albertini ne, Timperi, Candussi 13, Mei, Legion 15, Cucci 6. All.: Lamma.
MONTEGRANARO: Rivali 18, Campogrande 7, Maspero 6, Treier, Zucca 6, Corbett 16, Amoroso 11, Nikolic ne, Powell 24, Altavilla ne, Gueye 3. All.: Ceccarelli.
PARZIALE: 19-28, 16-17, 25-16, 18-17, 7-13.

Letture:1129
Data pubblicazione : 19/03/2018 09:36
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications