Sport
Fermo, Ciclismo: successo per la 1^ edizione della Bike Night. Ben 120 al via da Piazza del Popolo, per un evento che ha unito la notte, la passione sportiva e le persone

Muri, Cicloturistiche, Gimkane, Gran Premi, Cronoscalate, corse a tappe ed in linea...pensavamo di aver visto e scritto tutto di un ciclismo declinato in tutte le salse. Non era così: da scoprire, c'era ancora il Bike Night. Che Sabato notte è partita dalla nostra città, per raggiungere S. Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno. Lo start è stato dato dagli Assessori fermani Scarfini, Gianpieri e Ciarrocchi.

Fermo, Ciclismo: successo per la 1^ edizione della Bike Night. Ben 120 al via da Piazza del Popolo, per un evento che ha unito la notte, la passione sportiva e le persone

I Tour griffati Bike Night traggono le loro origini dal recente 2014: al tempo furono cinque date in cinque città diverse (Ferrara, Milano, Bolzano, Udine e Verona). Da quest'anno, l'evento ciclistico di aggregazione ha coinvolto anche la nostra città e le nostra regione. Ed a giudicare dal successo ottenuto, c'è da giurarci che verrà ripetuto negli anni a venire.

 

Organizzato dalla Witoor, che per l'occasione si è avvalsa della collaborazione logistica di Top Bike & Components Fermo, nella notte tra Sabato e Domenica scorsi i nottambuli ciclisti del Bike Night hanno coperto il percorso che va da Fermo ad Ascoli Piceno passando per S. Benedetto del Tronto. Questa esperienza ciclistica assolutamente unica e innovativa, e' stata l'ultima tappa del tour che nel 2018 ha coinvolto quasi tremila partecipanti. Da Fermo sono partiti in 120, pronti a percorrere ben 117 chilometri nel silenzio e nel buio, ammirando le stelle, i borghi addormentati e chiacchierando piacevolmente nella notte con vecchi e nuovi amici.

3

Il via della Bike Night

 

Il Bike Night parte dal lavoro fatto da me che mi occupo di Cicloturismo – ci confida Mauro Fumagalli – e di Incoming nelle Marche, con la mia azienda che si chiama Marchebikelife. Ho avuto modo di conoscere le iniziative di Simone Dovigo, Amministratore Delegato di Witoor, e questa Bike Night mi ha subito affascinato. Di iniziative ciclistiche se ne fanno tante, ma questa che va alla scoperta del territorio durante la notte mi è sembrata subito una cosa trasversale e da proporre sul territorio marchigiano, anche al fine di promuovere lo stesso”.

 

1

 

Ed è poi proprio Simone Dovigo a spiegare bene in cosa consistano le iniziative Bike Night: “Sono pedalate notturne di 100 Km sulle più belle piste ciclabili d'Italia. E' un progetto che è partito nel 2014 da Ferrara, dove c'è una bellissima ciclovia che collega la città con il mare, e poi pian piano si è sviluppato adattando il format ad altri territori. Per la prima volta, quest'anno ci siamo spostati anche nel centro Italia andando a scoprire anche quella che è la ciclabilità ed il fermento ciclistico di questo territorio. Che organizza tantissimi eventi: qui c'è grande sensibilità verso il ciclismo, ma più a livello Amatoriale che Cicloturistico. Noi invece, abbiamo voluto portare un evento totalmente concepito in questo senso: non uno sguardo al contachilometri, ma a ciò che ci sta intorno magari chiacchierando con chi ci sta vicino. Quest'anno, in questa Bike Night abbiamo voluto omaggiare le Marche con un testimonial d'eccezione. Una donna che ha tanti successi alle spalle e per ben tre volte Guinnes World Record: Paola Gianotti”.

 

Sempre bello partecipare – ha ammesso la campionessa piemontese – Ogni Bike Night ha sempre un fascino particolare ed io sono curiosissima di vedere questo percorso. Intanto perchè all'inizio si pedala lungo il mare e questo già di per se è molto coinvolgente; poi tutto l'entroterra, che quest'anno ho percorso di giorno. Adesso, di notte, sotto ad un cielo stellato, sarà tutto più...magico. Pedaleremo osservando le particolarità e le peculiarità dei posti che attraverseremo: ogni luogo ha le sue bellezze. Già partire da questa Piazza stupenda e super popolata è unico”.

 

Il tutto rigorosamente di notte. Perchè la notte ha sempre un suo fascino e l'iniziativa, riuscitissima, appare meritevole di essere quantomeno replicata: “Noi vorremmo portare questo territorio ad essere Bike Friendly – rivela Mauro Fumagalli – quindi conosciuto anche a livello europeo e mondiale perchè territorio importante in quanto in 40 Km va dal mare alla montagna, attraverso colline, borghi antichi, arte, cultura, storia ed enogastronomia. Bike Night dunque, come punto di partenza per sviluppare altre iniziative Cicloturistiche”.

 

Ringrazio Simone e Mauro per avermi coinvolto in questo importante evento – ha dichiarato Fabio Alati, titolare della Top Bike & Components di Fermo – Quando me lo hanno proposto, sono stato subito favorevole: per certi versi una Bike Night sembra progetto quasi folle, perchè pedalare da mezzanotte alle 6 di mattina... Invece, ho visto che c'è stata una grandissima risposta da parte dei ciclisti, fra i quali il nostro Presidente Stortoni. Trovare 120 persone ai nastri di partenza è risultato del quale essere tutti strafelici. Noi della Top Bike abbiamo dato il nostro contributo e di questo siamo fieri ed orgogliosi, nella speranza che l'anno venturo si possa organizzare qualcosa di ancora più importante”.

 

2

Letture:812
Data pubblicazione : 17/09/2018 17:09
Scritto da : Redazione Sport
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications