cultura
Venerdì 19 al Multiplex Super 8 l'anteprima mondiale del film "Leonardo da Vinci-Il ritratto ritrovato"

Sarà svelato l'enigma Leonardo da Vinci? È possibile e grazie anche a un film. Quello di Luca Trovellesi Cesena e Flore Kosinetz, che, prodotto dalla Sydonia Production, proporrà nuovi e fondati elementi per rivelare al grande pubblico chi fosse in effetti e come fosse l'artista nato a Vinci di Firenze e morto nel castello di Cloux presso Amboise, in Francia.

Venerdì 19 al Multiplex Super 8 l'anteprima mondiale del film

Degli scritti, dei dipinti, delle invenzioni di Leonardo sappiamo tutto. L'eredità che ci ha lasciato è immensa: più di 100.000 disegni, 6.000 pagine di quaderni, una dozzina di dipinti e qualche affresco. Nel corso di cinque secoli migliaia di libri sono stati scritti sul grande maestro del Rinascimento. Eppure, l'uomo in sé ci sfugge. Un mistero incombe sulla sua vita. Quello che conosciamo dell'esistenza di Leonardo proviene principalmente dai tre testi scritti poco dopo la sua morte, avvenuta nel 1519. Tre testi fondamentali che però si contraddicono. E neppure siamo sicuri dell'aspetto che avesse l'uomo. Le testimonianze, anche quelle dei suoi contemporanei, lo descrivono troppo bello, troppo forte, troppo perfetto per essere reale.

Ma nel 2008 accade un fatto nuovo. Nicola Barbatelli, storico, direttore del Museo delle Antiche Genti di Lucania di Vaglio Basilicata (Potenza), scova un dipinto a Salerno presso una collezione privata di una famiglia originaria di Acerenza. È la Tavola Lucana o Tavola di Acerenza. Barbatelli inizia uno studio profondissimo giungendo alla conclusione che l'opera sia l'autoritratto di Leonardo. Una rivoluzione per comprendere l'uomo e la sua opera. Una vera e propria bomba che sconvolge il mondo degli studiosi dell'arte: è lui, non è lui, chi altri? Si scatena così il dibattito tra gli esperti.

Nel 2011, il regista Luca Trovellesi Cesena viene a conoscenza della Tavola. Gliene parla Barbatelli che ha conosciuto il regista per i documentari storico-scientifici sempre alla ricerca di storie esclusive. La proposta è di  valutare un possibile soggetto di documentario sul genio di Leonardo Da Vinci.

«Sin dal primo incontro percepisco che si tratta di una storia molto interessante. -afferma il regista - Inizio a studiare i volumi che riassumono tutta l'investigazione scientifica eseguita sulla tavola. Incontro più volte Barbatelli e man mano che i miei studi procedono mi rendo conto di avere tra le mani per la prima volta un soggetto, un'opera che mi permette di “raccontare” l'uomo Leonardo, perché rappresenta non solo la sua arte, ma addirittura lui stesso». C'è materiale, c'è succo. C'è verità.

Il regista accetta. La Sydonia Production, specializzata in produzioni video, con sede a Sant'Elpidio a Mare e impegno con i maggiori canali televisivi di tutto il mondo, accetta. Dopo alcuni anni di lavoro, quasi come un'indagine poliziesca, in collaborazione con ZED per il canale Arte France, ora il film Leonardo da Vinci-Il ritratto ritrovato è pronto. Sarà presentato in anteprima mondiale al Multiplex Super 8 di Fermo venerdì 19 ottobre.

«Come in un CSI dell'arte, - spiega ancora il regista - il Ritratto di Leonardo ci riporta al cuore di un'ampia investigazione che ha coinvolto esperti del mondo intero, storici dell'arte, scienziati e persino la polizia, impiegando le più avanzate tecniche scientifiche. Un'indagine che ci riporta indietro nel tempo, 600 anni orsono, nella vita del più grande maestro del Rinascimento italiano».

Tre spunti per concludere. La Sydonia non ha scelto Milano o Roma, ha scelto Fermo per la presentazione. Un modo per ringraziare il territorio marchigiano dove ha sede e dove ha girato gran parte delle scene; una indicazione che la Terra di Marca può essere un gigantesco set e luogo naturale per il lavoro dei giovani che si stanno avvicinando alla Settima arte; infine, un modo per farsi conoscere in casa, in vista di prossime fiction e film.

Letture:1493
Data pubblicazione : 17/10/2018 11:18
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications