cultura
Porto San Giorgio. Comitato 5 luglio: mercoledì 8 l'On. Palazzotto racconterà la sua esperienza diretta di aiuto ai migranti

Due settimane a bordo della “Open Arms” impegnata a soccorrere i migranti dispersi nel Mediterraneo; Josefa e gli altri. L’On. Erasmo Palazzotto sarà a Porto San Giorgio, mercoledì 8 agosto, alle ore 21.15, su Viale Don Minzoni, intervistato dal giornalista Andrea Braconi, per raccontare la sua esperienza diretta di aiuto ai migranti e di denuncia delle menzogne diffuse sul lavoro di tante ONG.

Porto San Giorgio. Comitato 5 luglio: mercoledì 8 l'On. Palazzotto racconterà la sua esperienza diretta di aiuto ai migranti

L’incontro, “O si salva una vita, o si causa una morte. Cronache del Mediterraneo centrale”, è organizzato dal Comitato “5 Luglio. Contro il razzismo e le discriminazioni” con il Patrocinio del Comune di Porto San Giorgio.

Letture:1139
Data pubblicazione : 06/08/2018 11:11
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
6 commenti presenti
  • ffrancesco

    08-08-2018 15:53 - #6
    Dopo questa gran morale, amen amen amen
  • ERNESTO CHE

    08-08-2018 14:29 - #5
    Sig. Filippo, condivido in parte le sue preoccupazioni ma non è con il buonismo ad ogni costo che si affrontano e risolvono i problemi. Problemi che richiederebbero un lungo dibattito, partendo dal 1946, (dopoguerra) in cui lo Stato Italiano ed i nostro governanti fanno accordi per mandare in Belgio minatori che poi verranno utilizzati in maniera “vergognosa” senza che nessuno DC e PCI di allora si fossero posti il problema. Quindi la storia, come diceva il Vico, ha corsi e ricorsi storici che molti fanno finta di dimenticare. Anche io sono dalla parte di chi sta peggio e nel mio piccolo faccio il possibile per aiutare, siano essi bianchi,neri, gialli o a pallini le persone che non hanno di che sopravvivere. Ho l’impressione però che il problema sia a monte. Mal gestito dai governi precedenti, e Salvini ha approfittato di questa debolezza e nullità per far emergere quello che moltissimi cittadini oggi amano sentirsi dire. Sicurezza ! Un partito il PD che ancora pensa di dare insegnamenti sul rispetto della dignità e della vita delle persone che ha messo in campo uno dei peggiori accordi con la Libia per la detenzione in campi di concentramento con vessazioni di tutti i tipi i migranti è credibile ? Una Nazione, la nostra che non garantisce la certezza della pena per chi commette i reati è una nazione credibile ? Una giustizia che rilascia dopo appena 24H chi commette reati è una giustizia credibile ? E’ credibile un sistema di accoglienza che prende miliardi di euro dai soldi dei cittadini per foraggiare cooperative di Italiani e spesso di sinistra che poi lasciano i migranti abbandonati davanti ai negozi a chiedere l’elemosina? Secondo lei è un sistema di accoglienza degno di un paese civile ? Perché i migranti non possono essere utilizzati per fini sociali ed inserirli in contesti lavorativi per renderli anche autonomi ? Perché si continua a “piagnucolare” se oggi qualcuno dice agli altri paesi d’Europa di farsi carico ciascuno per una quota parte dei migranti che arrivano nel nostro paese? Quello che è avvenuto e sottoscritto per accordi internazionali è come se in un condominio di 30 famiglie i costi della manutenzione fossero messi a carico di una sola famiglia, non dico la più tonta, ma quella che per antonomasia è condizionata dal Vaticano, Le pare giusto tutto questo? Usciamo fuori da questo perbenismo di facciata è facciamo invece gli interessi di un popolo che ha visto in prima persona il dramma della emigrazione e chiediamoci se nel 2018 sia ancora possibile trattare il problema con l’assistenzialismo ….ma solo per pochi!
  • Filippo

    08-08-2018 02:55 - #4
    1) questa storia dell'ospitarli a casa propria e' di una stupidita' incredibile. Non riesco nemmeno a capire come possa sembrare un'idea astuta uscirsene con queste cretinate. Nessuno vi ha mai chiesto di ospitare rifugiati a casa vostra. Percio' risparmiatevi queste uscite. Non e' una buona idea ripetere tutto quello che sentite al bar. 2) Un Paese come l'Italia ha mille problemi ed emergenze da affrontare. La disoccupazione, i pensionati, le infrastrutture, ma ha anche un flusso migratorio da gestire, degli obblighi assunti a livello internazionale e, aggiungo, un'emergenza xenofobia che va arginata. Perché il razzismo nega i principi fondamentali dell'umanità che noi tuti dovremmo sentire come fondamentali. Principi che sono le fondamenta di qualsiasi società che voglia definirsi civile, e che la comunità internazionale ha deciso di mettere nero su bianco nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo nel 1948. Inoltre, preoccuparsi di centinaia di vite di persone che cercano un futuro migliore perse in mare e che potrebbero essere salvate mi sembra qualcosa che Gesu' considererebbe una prioritè, non una "solfa". Io non sono nemmeno cattolico. Ma vi strappate le vesti per i matrimoni omosessuali (cosa che Cristo non mi sembra abbia trattato con particolare interesse) mentre appoggiate le politiche di Salvini, a cui Cristo, credo, avrebbe dato se avesse potuto una sonora tirata di orecchie.
  • lucom49

    07-08-2018 09:03 - #3
    Non condivido per niente i commenti nr 1-2 . debbo notare con rammarico che le scuole non hanno insegnato nulla ne' di storia ne' di grammatica.
  • Lucio

    06-08-2018 18:29 - #2
    Dovrebbe aiutare gli italiani in difficoltà!!!! I giovani disoccupati!!! I pensionati che sopravvivono con 3/400 euro al mese!!! Basta con questa solfa!!!!! Basta!!!!
  • ffrancesco

    06-08-2018 15:54 - #1
    ce dice quanti ce-nà a casa?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications